martedì 17 febbraio 2009

SanRemo 2009 Youssou Ndour

Youssou Ndour è il musicista africano più rappresentativo e famoso a livello internazionale. Nato a Dakar, in Senegal, ha creato, assieme al suo primo gruppo, Etoile de Dakar, lo “mbalax”, evoluzione della musica della sua terra. La sua voce e il suo carisma hanno presto consacrato Youssou ambasciatore della musica senegalese nel mondo. La sua musica raffinata è presto arrivata in Europa: il primo album internazionale, intitolato “The Lion”, lo ha fatto diventare una stella mondiale e una delle canzoni, “Shaking the tree”, è stata prodotta assieme a Peter Gabriel. E’ stato l’inizio di un successo che non conosce soste e che ha portato Youssou a conquistare i mercati mondiali. Tra i suoi successi più clamorosi, il duetto con Neneh Cherry, “Seven Seconds”, canzone prima nelle classifiche di tutto il mondo con oltre un milione e mezzo di copie vendute. Tra i protagonisti dello sviluppo sociale ed economico del suo Paese e da sempre impegnato in prima fila per progetti sociali e umanitari, ha lanciato un progetto di microcredito in Senegal per la lotta alla povertà e ha dato vita al gruppo editoriale radiotelevisivo Futur Medias. Rilevante anche l'impegno profuso in favore dei giovani africani: nel 2003 ha dato vita alla Fondazione Youssou Ndour e alla casa discografica JOLOLI per la produzione di artisti emergenti. Nel corso degli anni ha ottenuto una serie di prestigiosi riconoscimenti: solo per citare i più recenti, il Grammy Award del 2005, il Mobo 2006 come miglior artista africano. Nel 1998 ha composto e interpretato l'inno dei Mondiali di calcio. Nel 2007 il magazine Time lo ha inserito tra le 100 personalità più influenti del mondo.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget